Tasse riscosse in violazione del diritto dell’Unione: chiarimenti sul termine di decadenza per il rimborso

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Coronavirus: dal 14 ottobre bar e ristoranti chiusi entro la mezzanotte
14 Ottobre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Piani di risanamento: in consultazione i principi di attestazione
14 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Una normativa di uno Stato membro per il principio di effettività, può fissare, a pena di decadenza, un termine per presentare le domande di rimborso di tributi dichiarati incompatibili con il diritto dell’Unione che ha una durata di circa un anno e che decorre dall’entrata in vigore di tale normativa volta a rimediare alla violazione di detto diritto. Per il principio di equivalenza, il termine non può essere fissato se non sia stato previsto da tale Stato membro per quanto riguarda domande di rimborso analoghe fondate su una violazione del diritto interno. È quanto dichiara la Corte di Giustizia UE nella sentenza del 14 ottobre 2020 nella causa n. C-677/19.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti