Taglio delle commissioni e conflitto di interessi per spingere la moneta elettronica

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Finanza etica: in consultazione il decreto che fissa i requisiti per le agevolazioni
26 Settembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
IVA, quick fixes in vigore dal 2020: note esplicative in bozza
27 Settembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Il legislatore potrebbe puntare sul conflitto di interessi per ridurre al minimo le transazioni effettuate in denaro contante. Ad esempio, prevedendo il rimborso di una percentuale dell’importo speso e tracciato: così più si spenderà, più si utilizzerà la moneta elettronica – “imponendola” al cedente – e maggiore sarà l’importo rimborsato. A questa misura, nella legge di Bilancio 2020, si potrebbe affiancare l’azzeramento delle commissioni a carico del beneficiario del pagamento elettronico con riferimento alle micro-transazioni fino a 5 euro, la loro riduzione per i pagamenti da 5 a 25 euro e un credito d’imposta per i commercianti e i professionisti che installano il POS.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti