Superbonus 110% a rischio reato: carcere fino a 8 anni per interventi fittizi o importi gonfiati

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
CIG in deroga aziende plurilocalizzate: istanze telematiche di proroga a partire dal 24 luglio
17 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Contribuenti ISA e forfetari alla cassa per i versamenti
20 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nell’ambito del superbonus 110%, sia l’impresa che esegue i lavori sia il beneficiario degli stessi rischiano fino a otto di carcere in caso di lavori fittizi o, quantomeno, a importi gonfiati. Nel caso di indebita fruizione del credito di imposta del 110% (perché ad esempio le opere risultano non realmente realizzate o sono state poste in essere ma il costo è stato sovrastimato o ancora i soggetti risultanti dalla fattura sono diversi da quelli effettivi), sono configurabili molteplici reati, specificamente quello di emissione (e speculare utilizzo) di fatture per operazioni inesistenti, nonché l’illecito penal-tributario di indebita compensazione.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti