Smart working semplificato: i Consulenti del Lavoro analizzano le criticità

Circolare CP 05 del 27 febbraio 2020 – LE ASSENZE DAL LAVORO PER IL CORONAVIRUS
27 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Azioni con diritti patrimoniali rafforzati: come si determina il valore
27 Febbraio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Con un approfondimento del 27 febbraio 2020, la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro affronta alcuni dubbi interpretativi e applicativi, anche in considerazione del fatto che nelle due versioni del DPCM, emanato per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, l’applicazione del lavoro agile (smart working) passa da automatica’a provvisoria. Il documento di prassi si sofferma sulle Regioni Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Veneto e Liguria sui lavoratori ivi residenti o domiciliati che svolgano attività lavorativa fuori da tali territori, a ogni rapporto di lavoro subordinato. I Consulenti specificano alcune modalità applicative del lavoro agile automatico e provvisorio e propongono anche un modello di autocertificazione informativa utile ad attestare come il rapporto di lavoro agile si riferisca ad un lavoratore appartenente ad una delle aree localizzate come a rischio contagio.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti