Sequestro conservativo: più semplice il recupero crediti con l’ordinanza europea

News Fisco - Studio Venturin Padova
Commercialisti, analisi della crescita di iscrizioni e dei redditi nel Rapporto 2020 sulla professione
30 Novembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
SPID obbligatorio dal 1° dicembre per accedere ai servizi INAIL
1 Dicembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

In vigore dal 1° dicembre il decreto legislativo che regola la procedura per l'ordinanza europea di sequestro conservativo – OESC su conti bancari. L’autorità giudiziaria competente per l’emissione di un’ordinanza di sequestro conservativo va individuata in quella competente a statuire nel merito della pretesa. Il creditore può chiedere all’autorità giudiziaria presso la quale è depositata la domanda di ordinanza di sequestro conservativo di richiedere che l’autorità d’informazione dello Stato membro dell’esecuzione ottenga le informazioni necessarie per consentire l’identificazione della banca o delle banche e del conto o dei conti del debitore. L’autorità di informazione competente sarà il presidente del tribunale del luogo ove il debitore ha la residenza, il domicilio, la dimora o la sede.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti