Scissione parziale: non abusiva se finalizzata alla continuazione dell’attività immobiliare

News Fisco - Studio Venturin Padova
Finanziamenti infragruppo: agli interessi si applica il valore normale
29 Gennaio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Reddito di cittadinanza: a chi spetta?
30 Gennaio 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Non sussistono profili di abuso del diritto relativamente a un’operazione di scissione parziale proporzionale a favore di una società beneficiaria neocostituita, alla quale segue la cessione della partecipazione totalitaria nella società scissa (l’intera operazione è effettuata all’interno del medesimo gruppo di imprese). L’operazione posta in essere nel suo complesso è invero finalizzata a garantire la continuazione effettiva dell’attività immobiliare da parte della società beneficiaria della scissione. Lo ha precisato l’Agenzia delle Entrate con la risposta interpello n. 13 del 29 gennaio 2019. Non sono altresì considerate cessioni di beni, ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, i passaggi di beni in dipendenza di fusioni, scissioni o trasformazioni di società e di analoghe operazioni poste in essere da altri enti.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti