SCIA: chiarimenti sul termine per l’esercizio delle verifiche

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Salario minimo orario: la misura minima va riferita solo al compenso lordo
13 Marzo 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Emirati Arabi in lista nera UE: i chiarimenti del MEF
13 Marzo 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

La segnalazione certificata di inizio attività, la denuncia e la dichiarazione di inizio attività non costituiscono provvedimenti taciti direttamente impugnabili ma attribuiscono al terzo interessato la facoltà di «sollecitare l’esercizio delle verifiche spettanti all’amministrazione. Nulla dice la disposizione circa il termine entro cui va fatta la sollecitazione e, quindi, entro cui vanno esercitati i poteri di verifica. Con la sentenza n. 45/2019 la Corte Costituzionale ritiene che le verifiche cui è chiamata l’amministrazione sono quelle espressamente previste da esercitarsi entro i sessanta o trenta giorni dalla presentazione della SCIA e poi entro i successivi diciotto mesi. Decorsi questi termini, la situazione soggettiva del segnalante si consolida definitivamente nei confronti dell’amministrazione, ormai priva di poteri, e quindi anche del terzo.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti