Sanzioni, si all’esimente se anche la condotta del contribuente è esente da responsabilità

News Fisco - Studio Venturin Padova
Anche i commercialisti trasmettono le istanze di nulla osta per i lavoratori extracomunitari
20 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Sostegno al fondo salva sport: istituito il codice tributo
20 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Non può essere sanzionato il contribuente che dimostra la completa attribuzione della condotta evasiva alla responsabilità di un terzo che ha regolarmente denunciato all’autorità giudiziaria. A prevederlo è il decreto elgislativo472/097 in tema di sanzioni, ma, la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 22745 depositata il 20/10/2020, ha chiarito che un ulteriore requisito imprescindibile ai fini dell’applicazione dell’esimente è anche l’accertamento della correttezza della condotta del contribuente, ossia dell’assenza di qualsiasi responsabilità anche sotto il profilo della cosiddetta culpa in vigilando.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti