RUNTS: in GU le regole per l’iscrizione, il deposito e la gestione degli atti

News Fisco - Studio Venturin Padova
Professionisti, accertamenti bancari: non sono sinonimo di reddito occulto i prelevamenti e gli accrediti di liberalità
21 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
“L’Italia riparte dal lavoro”. Con Wolters Kluwer (sempre) al fianco dei Consulenti del lavoro
22 Ottobre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Il decreto 15 settembre 2020, istitutivo del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore – RUNTS, approda in Gazzetta Ufficiale. Il provvedimento definisce, per gli Enti del Terzo settore, le procedure di iscrizione, le modalità di deposito degli atti, le regole per la predisposizione, la tenuta, la conservazione e la gestione del Registro. Tutte le istanze, richieste, comunicazioni da parte degli ETS, incluse le richieste di iscrizione, devono essere presentate agli Uffici del RUNTS esclusivamente in modalità telematica. Modalità che consente l’identificazione legale del mittente, la gestione telematica del procedimento da parte dell’Ufficio competente, il rilascio delle ricevute di avvenuta ricezione da parte del sistema telematico e di avvenuta protocollazione da parte dell’Amministrazione ricevente.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti