Ritenute fiscali in appalti e subappalti: chi paga?

News Fisco - Studio Venturin Padova
Società a ristretta base azionaria: legittima la presunzione di utili extracontabili anche ai soci di secondo grado
23 Ottobre 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Lettera del Governo all’Europa: Manovra prudente, con coperture certe
24 Ottobre 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il committente sostituto d’imposta che affida ad un’impresa l’esecuzione di un’opera o di un servizio è tenuto al versamento delle ritenute fiscali operate sulle retribuzioni dei lavoratori impiegati nell’opera o nel servizio. Secondo il decreto fiscale 2020 collegato alla legge di Bilancio, l’impresa appaltatrice/subappaltatrice versa al committente, almeno 5 giorni prima del termine per il versamento delle ritenute, l’importo trattenuto sulle retribuzioni erogate ai lavoratori direttamente impiegati nell’esecuzione dell’opera o del servizio. Entro lo stesso termine al committente deve essere trasmesso tramite PEC l’elenco di tutti i lavoratori impiegati nel mese precedente direttamente nell’esecuzione di opere e servizi affidati dal committente, col dettaglio delle ore di lavoro prestate da ciascuno, la retribuzione corrisposta e le ritenute fiscali eseguite nel mese precedente.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti