Ritardi dei pagamenti: Italia deferita alla Corte UE

News Impresa
Presidi medico-chirurgici, esportazione “controllata”
7 Dicembre 2017
News Impresa
Fed, mercoledì la decisione sui tassi. Macron apre il summit sul clima
9 Dicembre 2017
News Impresa

La Commissione europea ha deciso di deferire l'Italia alla Corte di Giustizia UE a causa del sistematico ritardo con cui le amministrazioni pubbliche italiane effettuano i pagamenti nelle transazioni commerciali, in violazione delle norme UE in materia di pagamenti. Secondo la direttiva sui ritardi di pagamento, le amministrazioni pubbliche sono tenute a pagare merci e servizi acquistati entro 30 giorni o, in circostanze eccezionali, entro 60 giorni dal ricevimento della fattura. A più di tre anni dall'avvio della procedura di infrazione, tuttavia, alla PA italiana servono ancora in media di 100 giorni per saldare le fatture, con picchi anche nettamente superiori.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti