Rischio default imprese: parametri più stringenti dal 1° gennaio 2021

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Assegno incollocabilità: importo rivalutato per il 2020
9 Dicembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Servizi assistenziali – Avis, rinnovato il CCNL
10 Dicembre 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Aumentano le preoccupazioni delle imprese per l’arrivo delle nuove regole europee in materia di default, che le banche applicheranno a partire dal 1° gennaio 2021. I criteri e le modalità dettate dall’UE sono, infatti, molto più stringenti rispetto a quelli finora adottati a livello nazionale. Per finire in stato di default basterà un arretrato per più di 90 giorni pari a una somma superiore ai 100 euro e superiore all’1% del totale delle esposizioni verso la Banca, per privati e PMI, nonché superiore ai 500 euro e superiore all’1% del totale delle esposizioni verso la Banca, per le imprese in generale. Le nuove disposizioni potrebbero peggiorare ulteriormente lo stato di salute delle imprese italiane, già colpite dagli effetti negativi della pandemia da Covid-19, con un ulteriore aggravio sulla ripresa economica.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti