Riforma fiscale “virale”: il contribuente diventa il controllore dei calcoli del Fisco!

News Fisco - Studio Venturin Padova
Nota di variazione Iva: il cessionario può esercitare il diritto alla detrazione della maggiore Iva addebitata
21 Agosto 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Detrazione Irpef: indicazioni per i nuovi importi erogati da luglio
22 Agosto 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nel “balletto” della riforma fiscale, manca un vero arbitro e, quindi, i giocatori si azzuffano. Eppur qualcosa si muove: il direttore dell’Agenzia delle Entrate ha esternato la sua idea, che coglie un’esigenza sentita. Eliminare gli adempimenti inutili e una tassazione episodica e casistica. Il punto focale: tassare solo il reddito prodotto per cassa, che implica di sottoporsi a controlli automatici sui flussi di cassa, imponendo la loro tracciabilità mediante strumenti elettronici. Verso una rivoluzione copernicana. Non è più il contribuente (o il professionista che l’assiste) che elabora i propri dati contabili, presenta le dichiarazioni e versa le imposte, ma è il Fisco che calcola i redditi o l’IVA a saldo dovuta, precompila le dichiarazioni e preleva le imposte.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti