Riforma dei reati tributari: la fraudolenza fa la differenza

News Fisco - Studio Venturin Padova
Partecipazione ad un concorso artistico: il trattamento IVA applicabile
19 Febbraio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Pensioni: nuovo semestre di silenzio assenso per rilanciare i fondi pensione
20 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

In materia penal-tributaria, la fraudolenza è la discriminante: il filo conduttore di tutte le modifiche del decreto fiscale 2020 è stato proprio quello di tracciare una netta linea di demarcazione tra gli illeciti fiscali caratterizzati da profili ingannatori e quelli che invece – pur penalmente rilevanti – si “limitano” all’inadempimento dell’obbligazione tributaria. I colpi più duri inferti dalla riforma dei reati tributari sono, dunque, rivolti al contribuente che si avvalga di un impianto contabile e documentale mendace o ponga in essere altre attività idonee a ostacolare l’attività di accertamento dell’Amministrazione finanziaria.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti