Riclassamento catastale: onere della prova rigido in capo all’Ufficio

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Coronavirus: mascherine obbligatorie e rispetto della distanza di sicurezza fino al 7 ottobre
8 Settembre 2020
SIMEST S.PA.: FINANZIAMENTI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE
8 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 18615, depositata il 7 settembre 2020, ha ribadito che se l’Ufficio intende riclassificare catastalmente un immobile, il relativo atto impositivo deve contenere una specifica e dettagliata motivazione. In particolare dovrà prima essere dimostrata l’esistenza dei presupposti di fatto che legittimano la riclassificazione dei beni siti in una determinata microzona, poi dovrà essere indicata e provata la sussistenza delle condizioni che giustifichino la riclassificazione della singola unità immobiliare oggetto dell’accertamento.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti