Residenza trasferita all’estero: plusvalenze imponibili al valore di mercato

News Fisco - Studio Venturin Padova
Banche dati elettroniche prive di codice ISBN o ISSN: aliquota Iva ordinaria
1 Marzo 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
MUD 2019: per le imprese invio delle comunicazioni entro il 22 giugno
4 Marzo 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

Il decreto attuativo della direttiva ATAD1 ha riscritto la disciplina fiscale del trasferimento della sede all’estero, mantenendo il principio generale per cui l’operazione genera plusvalenze imponibili, alla stregua della destinazione di beni a finalità estranee all’esercizio dell’impresa. Scompare, però, il riferimento al valore normale, sostituito dal valore di mercato. Particolarmente rilevante la previsione che fa venire meno, per i trasferimenti intracomunitari, la possibilità di sospendere il pagamento dell’exit tax sino al realizzo dei beni nello Stato di destinazione. Resta, invece, l’opzione per la rateizzazione anche se il numero di rate scenderà da 6 a 5, da corrispondere su base annuale.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti