Regime forfetario: quali sono le opzioni esercitabili dal sostituto d’imposta?

News Fisco - Studio Venturin Padova
Sequestro agli amministratori: legittimo solo se la società non ha beni aggredibili
17 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
La tutela dell’ambiente è materia di competenza esclusiva dello Stato
18 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

I datori di lavoro in regime forfetario possono operare da sostituti d’imposta? A rispondere al quesito è l’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 9/E del 2019 che evidenzia le varie opzioni esercitabili. Il datore di lavoro può decidere di operare le ritenute alla fonte. Tale comportamento non costituisce, però, comportamento concludente per la fuoriuscita dal regime forfetario. Inoltre, il datore di lavoro può non operare la ritenuta fiscale, fermi restando tutti gli obblighi contributivi e rilasciando al lavoratore la certificazione unica. Infine, può decidere di operare la ritenuta fiscale e procedere con gli adempimenti ordinari dei sostituti d’imposta analogamente a quanto normalmente svolto da chi non si trova in regime forfettario.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti