Quota 100 va in pensione… Senza alternative valide

Scadenzario Fiscale
10 Ottobre 2020: Lavoratori domestici: contributi dovuti per l’anno 2020 (III trimestre)
10 Ottobre 2020
Scadenzario Lavoro
12 Ottobre 2020: Fondi di previdenza integrativa e assistenziale: versamento contributi trimestrali
12 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Sta per scadere (e, con ogni probabilità, non verrà rinnovata) la possibilità di andare in pensione anticipatamente con quota 100 per chi, entro il 2021, possiede un'età anagrafica di almeno 62 anni e ha maturato un'anzianità contributiva minima di 38 anni. In realtà, il mancato rinnovo delle disposizioni non esaurirà del tutto gli effetti della norma di favore, perché il lavoratore che ha conseguito il diritto all’uscita con quota 100 conserva, di fatto, la facoltà di esercitarlo successivamente. Per chi, invece, vedrà slittare di 5 anni il momento del pensionamento, le soluzioni per un accesso anticipato al pensionamento potrebbero essere, realisticamente, l’APE sociale e l’opzione donna?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti