Produzione e vendita di vino ad altro Paese dell’Ue: i chiarimenti delle Dogane

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Decreto Semplificazioni: i Consulenti del Lavoro analizzano le novità per il 2019
1 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
PMI: costi ridotti e regole più semplici per la quotazione in Borsa
2 Aprile 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

I piccoli produttori di vino sono esentati dall'obbligo della licenza di deposito fiscale e da quelli connessi alla circolazione ed al controllo, propri del regime generale delle accise, fino a quando in Italia il vino viene assoggettato ad un'aliquota d'accisa pari a "0". Lo ha chiarito l’Agenzia delle Dogane con l’emanazione delle nuove faq in tema di accise. Invece, nei trasferimenti ad operatori con sede in altro Paese dell'U.E., i piccoli produttori di vino hanno l'obbligo di spedire il prodotto in regime sospensivo a soggetti preventivamente autorizzati dall'Amministrazione finanziaria dello Stato di appartenenza ad operare come depositario autorizzato ed identificati con codice accisa.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti