Prestazioni familiari: spettano anche per i figli residenti in un altro paese UE

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Privacy: definiti i profili di responsabilità per i Consulenti del lavoro
7 Febbraio 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Associazione ADC – ANC: nasce la confederazione
7 Febbraio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il diritto dell’Unione non richiede che una persona eserciti un’attività professionale subordinata in uno Stato membro al fine di beneficiare delle prestazioni familiari per i figli che risiedono in un altro Stato membro. Inoltre, tale diritto alle prestazioni familiari non è limitato al caso in cui il richiedente abbia ottenuto in precedenza una prestazione a carattere contributivo. Sono queste le conclusioni della Corte di Giustizia UE nella sentenza del 7 febbraio 2019, relativa alla causa n. C-322/17.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti