Potere di disposizione: i chiarimenti per gli ispettori

News Fisco - Studio Venturin Padova
Gestione dei sinistri da parte di società riassicuratrici: il trattamento fiscale ai fini IVA
5 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Congedo per quarantena scolastica: l’elenco delle compatibilità e incompatibilità
6 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha pubblicato la circolare n. 5 del 30 settembre 2020, con la quale fornisce, al proprio personale ispettivo, le prime indicazioni sul potere di disposizione così come modificato dall’articolo 12-bis del decreto Legge n. 76/2020, convertito con la legge n. 120/2020. La nuova formulazione dell’articolo prevede la “possibilità”, da parte dei soli ispettori del lavoro, di adottare la disposizione “in tutti i casi in cui le irregolarità rilevate in materia di lavoro e legislazione sociale non siano già soggette a sanzioni penali o amministrative” introducendo un presidio sanzionatorio in relazione a tutti gli obblighi normativi e contrattuali per i quali non è prevista alcuna conseguenza in caso di mancata o errata applicazione. In pratica, la disposizione, secondo l’INL, vuole favorire, attraverso l’ordine impartito dall’ispettore del lavoro, il rispetto di tutte quelle norme che sono sprovviste di un presidio sanzionatorio

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti