Perdita fiscale: il trasferimento in altro Stato UE non ne garantisce la deducibilità

News Fisco - Studio Venturin Padova
Diniego alla richiesta di interpello antielusivo: l’impugnazione è facoltativa
27 Febbraio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Casse previdenziali: dalla COVIP il manuale delle segnalazioni statistiche e di vigilanza
28 Febbraio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Al fine di evitare la doppia deduzione fiscale delle perdite, la Corte di Giustizia UE ha dichiarato che una normativa di uno Stato membro può escludere la possibilità per una società, che ha trasferito la sede della propria direzione effettiva e, quindi, la propria residenza fiscale in tale Stato membro, di far valere una perdita fiscale originatasi, prima di tale trasferimento, in un altro Stato membro, nel quale essa conserva la propria sede sociale.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti