Per il contributo a fondo perduto non spettante risponde chi firma l’istanza

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Coronavirus-fase 2: le misure urgenti di contenimento in tutta Italia
19 Maggio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Decreto Rilancio: professionisti ammessi al bonus e non al contributo a fondo perduto
20 Maggio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nonostante il contributo a fondo perduto non abbia natura tributaria, l’operazione sarà gestita quasi integralmente dall’Agenzia delle Entrate. Il decreto Rilancio stabilisce che l’istanza venga inviata, anche avvalendosi di intermediari abilitati, all’Amministrazione finanziaria, la quale effettuerà le operazioni di controllo e, in presenza di tutte le condizioni di legge, erogherà il contributo. L’operazione determina, però, l’assunzione di una rilevante responsabilità per il soggetto che sottoscrive l’istanza. Infatti, in presenza di determinate condizioni, l’atto di recupero del credito a seguito della non spettanza del contributo potrà essere emanato direttamente nei confronti del soggetto firmatario dell’istanza stessa.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti