Pensioni e welfare: cosa dicono i dati sull’immigrazione

News Fisco - Studio Venturin Padova
Fatture elettroniche del 1° e 2 dicembre 2018: da trasmettere entro il 4 dicembre
29 Novembre 2018
News Fisco - Studio Venturin Padova
Fattura elettronica, Miani: regna ancora la confusione
30 Novembre 2018
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

La politica sull’immigrazione è al centro di un acceso dibattito politico. Un documento del Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali, dal titolo “I dati sull’immigrazione, verità scientifiche o teoremi?” aiuta comprendere la correttezza delle stime sul contributo dei lavoratori neo ed extracomunitari alla sostenibilità del welfare pubblico italiano. L’INPS individua in 36,5 miliardi il differenziale prodotto tra i contributi previdenziali versati dagli immigrati e le prestazioni pensionistiche potenzialmente maturate. Un dato che, secondo Itinerari Previdenziali, si presta a molteplici obiezioni. Se, infatti, si considerano i contributi previdenziali come un debito pensionistico dello Stato nei confronti di chi ha versato il bilancio finale diventa negativo: per quale motivo?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti