Pensioni 2019: assegni ricalcolati dalla rata di aprile. Con quali criteri?

Scadenzario Fiscale
01 Aprile 2019: Registrazione fatture inferiori a 300,00 euro
1 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
L’OCSE in Italia, i verbali della BCE e l’avvio delle assemblee di bilancio
1 Aprile 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Dal mese di aprile sono in pagamento le pensioni rideterminate con i nuovi criteri di rivalutazione previsti dalla legge di Bilancio 2019. Ad annunciarlo è stato l’INPS con la circolare n. 44 del 2019 che illustra le modalità di ricalcolo dei trattamenti pensionistici. Circa 5,6 milioni, dal 1° aprile, potranno vedersi ridotti gli assegni se superiori a tre volte l’importo minimo (1.522, 26 euro al mese). Per circa 2,6 milioni di pensionati, invece, la variazione media mensile dell’assegno lordo sarà solo di 28 centesimi. Inoltre, nei prossimi mesi, l’INPS provvederà a recuperare le somme indebitamente erogate nei primi tre mesi dell’anno.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti