Pensione contributiva: sul calcolo pesano età pensionabile e PIL

News Fisco - Studio Venturin Padova
Modello IVA 74-bis: approvate le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati
26 Febbraio 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Pace fiscale in dogana: quali agevolazioni per i contribuenti?
27 Febbraio 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

I lavoratori con primo accredito contributivo dal 1° gennaio 1996 possono ottenere la pensione al perfezionamento dei medesimi requisiti anagrafici e contributivi previsti per i lavoratori nel sistema retributivo o misto, ma con alcune rilevanti differenze. Per conseguire il diritto alla pensione di vecchiaia, oltre alla presenza del requisito contributivo di 20 anni e del requisito anagrafico, devono, infatti, ulteriormente soddisfare il requisito di avere un importo della pensione superiore a 1,5 volte l’importo dell’assegno sociale. Inoltre, l’applicazione del metodo di calcolo contributivo prevede che tutti i contributi versati nel corso della vita attiva vengano capitalizzati ad un tasso pari all’incremento annuale del PIL. Cosa succede se il PIL è negativo?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti