Pagamento in contanti: l’interesse pubblico ne giustifica la limitazione

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Violenze e molestie sul lavoro: ratificata la Convenzione OIL
27 Gennaio 2021
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Decreto Natale: approvazione definitiva del Senato
27 Gennaio 2021
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Gli Stati membri possono limitare il pagamento delle imposte o di altri importi dovuti dai contribuenti in denaro contante a condizione che ci sia un motivo di interesse pubblico e che la restrizione all'impiego delle banconote in euro sia proporzionata all'obiettivo da raggiungere. È quanto dichiara la Corte di Giustizia UE nella sentenza del 26 gennaio 2021 nelle cause riunite n. C-422/19 e C-423/19. Le misure derogatorie devono essere idonee a realizzare obiettivi legittimi e non devono andare oltre quanto è necessario per raggiungerli. Il giudice nazionale dovrà verificare che i mezzi legali alternativi di pagamento siano facilmente accessibili dai debitori e, se questi non hanno accesso, sia garantita la possibilità di pagare in contanti.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti