Non vi è “distacco dei lavoratori” nel caso di fornitura di servizi a bordo di treni internazionali

News Fisco - Studio Venturin Padova
Digital Economy: nuovi interventi e sistemi di coordinamento
20 Dicembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Locazione spazi di ormeggi: non è applicabile l’aliquota IVA ridotta
20 Dicembre 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Non si parla di distacco di lavoratori quando la fornitura di servizi di bordo, di pulizia o di ristorazione per i passeggeri, nell’ambito di un contratto concluso da un’impresa stabilita in uno Stato membro e un’impresa stabilita in un altro Stato membro e contrattualmente collegata a un operatore ferroviario stabilito in questo stesso Stato membro, siano effettuati da lavoratori dipendenti della prima impresa o da lavoratori messi a disposizione di quest’ultima da un’impresa anch’essa stabilita nel primo Stato membro, in treni internazionali che attraversano il secondo Stato membro. Questo, in particolare, quando tali lavoratori eseguono una parte rilevante del lavoro inerente a tali servizi nel territorio del primo Stato membro e vi iniziano o terminano il loro servizio.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti