News Fisco e Finanza

Notizie Fiscali - Studio Venturin Camposampiero (PD)



In Evidenza

  • CORSI DI FORMAZIONE in ambito: Fiscale, contabile e del lavoro
    Lo Studio Venturin di Camposampiero (PD), da sempre propositivo e attento alle esigenze dell’imprenditore e la sua azienda, ha deciso di proporre ai propri CLIENTI e NON, corsi formativi in materia: contabile, fiscale e del lavoro, in maniera continuativa e personalizzata. Si tratta di vere e proprie tavole rotonde, dove […]

Ultima Circolare

Le altre News

  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Riders: tutele come per i lavoratori subordinati se c’è l’etero-organizzazione
    Ai lavoratori che svolgono attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l’ausilio di velocipedi o veicoli a motore, attraverso piattaforme anche digitali, meglio conosciuti come riders, si applicano le tutele (tutte) del lavoro subordinato. A dirlo è la Corte di Cassazione con la sentenza n. 1663 del 24 gennaio 2020. Non un tertium genus tra autonomia e subordinazione quindi, come aveva sostenuto la Corte di appello di Torino, perchè se l'etero-organizzazione è accompagnata dagli indici sintomatici della personalità e dalla continuità della prestazione il rider è comparabile integralmente ad un lavoratore dipendente.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Regime forfetario ad accesso (più) limitato
    La legge di Bilancio 2020 ha introdotto (o, meglio, reintrodotto) un ulteriore requisito di accesso al regime forfetario. Non potrà, infatti, accedere al regime per il 2020 chi nel 2019 ha sostenuto spese per un importo complessivo superiore a 20.000 euro lordi per lavoro accessorio, lavoratori dipendenti, collaboratori, utili erogati agli associati in partecipazione con apporto costituito da solo lavoro, somme corrisposte per le prestazioni di lavoro effettuate dall'imprenditore medesimo o dai suoi familiari. Tale requisito, già presente nel precedente regime agevolato (dei minimi), ma con una soglia di sbarramento di soli 5.000 euro, era stato eliminato con il passaggio al nuovo regime forfetario.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Giudizio di rinvio con modalità cartacea o telematica? Una questione ancora aperta
    Il processo tributario telematico è diventato obbligatorio per i ricorsi e gli appelli notificati a partire dal 1° luglio 2019. Si pone, quindi, il problema di stabilire quale sia la modalità da utilizzare per riassumere il giudizio in caso di rinvio disposto dalla Corte di cassazione: con modalità cartacea, perché la novella legislativa non contempla espressamente il giudizio di riassunzione, oppure con modalità telematica, per effetto dell’entrata in vigore del nuovo obbligo normativo? Data la delicatezza della questione, appare auspicabile un chiarimento, tenuto conto che la riassunzione del giudizio a seguito di rinvio disposto dalla Cassazione costituisce un onere del contribuente, il cui mancato assolvimento determina l’estinzione dell’intero giudizio e la conseguente definitività dell’atto impositivo oggetto di impugnazione.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Compensazione dei crediti in F24 solo attraverso i canali telematici
    Il decreto fiscale 2020 ha esteso l’obbligo di utilizzare i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate per le compensazioni, anche parziali, effettuate dai soggetti privati, anche quando il modello F24 non abbia saldo zero e a prescindere dall’importo del credito. In pratica, vengono estese anche alle persone fisiche non titolari di partita IVA le stesse regole già valide per professionisti e imprese. L’obbligo di utilizzo dei canali telematici è esteso anche ai crediti maturati in qualità di sostituto d’imposta.
  • News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
    Banche centrali e bilanci Usa in attesa dei dati sul Pil
    L’ispezione annuale del Fmi e il rapporto Ocse faranno il punto sull’economia nazionale nella settimana che vede la diffusione delle prime stime sul Pil del quarto trimestre in varie aree mondiali (Italia compresa). Occhi puntati sulle decisioni della Fed (mercoledì) e della Banca d’Inghilterra (giovedì, vigilia del giorno della Brexit). Arrivano le trimestrali dei colossi di Wall Street (tra gli altri, Apple, Facebook, Microsoft, Boeing e Amazon), mentre in Italia sono in programma le aste di fine mese dei titoli di Stato. E venerdì si terrà l’assemblea di Carige per l’uscita dal commissariamento.
  • News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
    Modification of participation rights: in which cases the withdrawal of the shareholder is justified
    In judgement no. 13845/2019 the Supreme Court has ruled that the change of a by-laws clause which indirectly reduces the eligible percentage of dividend distribution by increasing the percentage to be allocated to reserves, negatively affects the shareholders’ patrimonial rights, thus justifying the withdrawal right of those shareholders that did not take part to the relevant shareholders resolution pursuant to Article, paragraph 1, lett. g) of the Italian Civil Code.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Bonus assunzioni 2020: tutte le opportunità per imprese e professionisti
    17 incentivi, di natura prettamente contributiva, utili a calmierare il costo del lavoro. E’ l’ampio ventaglio di opzioni offerto alle aziende e ai professionisti, nel 2020, per rilanciare l’occupazione, sostenere il turnover generazionale e incentivare l’avvio di nuove attività di lavoro autonomo. Si tratta, per lo più, di agevolazioni per l’assunzione di giovani, apprendisti, donne, soggetti inoccupati o disoccupati, over 50, beneficiari del reddito di cittadinanza, detenuti o internati, lavoratori/lavoratrici in congedo con rapporti di lavoro subordinato principalmente a tempo indeterminato. Alcuni di essi sono strutturali, mentre altri sono “a tempo”. Scopri tutte le opportunità per assumere risparmiando!
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Reddito di cittadinanza. Sostegno all’inserimento al lavoro: molto rumore per nulla
    Ad un anno dalla sua approvazione, il reddito di cittadinanza continua ad essere al centro del dibattito politico e delle riflessioni degli studiosi. Una misura con due anime: quella volta al contrasto della povertà e quella di sostegno all’inserimento al lavoro, che non sembra abbia dato tutti gli effetti sperati. L’insieme dei dati dell’ANPAL e dell’INPS (vedremo prossimamente cosa ci diranno anche le indagini ISTAT) dimostrano che, pur non avendo certamente “abolito la povertà”, il reddito di cittadinanza ha inciso positivamente sulle condizioni di quella parte della popolazione maggiormente afflitta da difficoltà economiche. E’ sul fronte dell’occupazione che la misura si è rivelata inefficace a causa di molteplici elementi di debolezza del sistema: avremmo potuto attenderci risultati diversi?
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Aiuti di Stato e “de minimis”: dall’INPS la guida alle agevolazioni contributive
    L’INPS, con la circolare n. 157 del 2019, ha fornito chiarimenti sulla gestione del registro nazionale degli aiuti di Stato, in riferimento alla procedura di registrazione delle agevolazioni contributive e al regime “de minimis”. La circolare elenca le misure di aiuto di Stato operative al 31 dicembre 2018, fornendo un supporto utile ai contribuenti e ai professionisti per la compilazione delle dichiarazioni dei redditi e dell’IRAP e, in presenza di errori od omissioni, per la relativa dichiarazione integrativa (da effettuarsi, quest’anno, entro il 2 marzo).
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Processo tributario: non si può rimanere per 10 anni appesi a una cartella (di pagamento)!
    La soppressione del giudizio d’appello potrebbe davvero ridurre i tempi del processo tributario, come auspicato dal Presidente del Consiglio Conte? Se si vuole rispondere realisticamente a questa domanda, bisogna prendere atto che la giurisdizione tributaria è la più economica (lavorando di fatto i giudici tributari a costo zero) e la più celere: secondo le statistiche ufficiali, la durata del processo tributario, nei primi due gradi, è mediamente di 2-3 anni. Allora, se si abolisse l’appello, non potendosi eliminare il giudizio in Cassazione, che dura 8-9 anni e anche più (dando spesso luogo a ulteriori strascichi di anni per il giudizio di rinvio), la durata complessiva del processo non si accorcerebbe affatto, anzi si allungherebbe, inesorabilmente e necessariamente.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Esterometro “doppio” entro il 31 gennaio
    Il decreto fiscale 2020 ha semplificato le modalità di invio dei dati delle operazioni transfrontaliere, prevedendo una comunicazione trimestrale, invece che mensile. Le scadenze 2020 saranno, quindi, il 30 aprile per il primo trimestre, il 31 luglio per il secondo trimestre, il 2 novembre per il terzo trimestre e il 1° febbraio 2021 per il quarto trimestre. Tuttavia, poichè non è stata fissata alcuna specifica decorrenza, la nuova periodicità di invio dell’esterometro riguarda tutti gli adempimenti in scadenza successivamente alla pubblicazione della legge di conversione del decreto fiscale. Pertanto, i dati relativi alle operazioni di novembre 2019, che dovevano essere inviati entro il 31 dicembre, si possono inviare entro il 31 gennaio 2020, con i dati di dicembre 2019.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Quick fixes IVA e prova del trasporto merci: tra esigenze di tutela degli operatori e lotta agli illeciti
    In base alla quick fix IVA sulla prova del trasporto delle merci, il possesso della documentazione prevista dal regolamento UE n. 282/2011 fa sorgere a favore degli operatori una presunzione opponibile all’Amministrazione finanziaria. Tale presunzione opera esclusivamente a favore del contribuente; se questi non è in possesso della documentazione richiesta, non si verifica una presunzione inversa a favore dell’Amministrazione finanziaria e l’operatore può provare l’avvenuto trasporto anche con documenti e mezzi di prova alternativi. D’altro canto, non si tratta di una presunzione legale assoluta, tale da privare l’Amministrazione finanziaria di qualsiasi possibilità di contestare la correttezza dell’operazione: l’Amministrazione finanziaria potrà rigettare la presunzione se dispone di elementi che provino che ciò che viene dichiarato nei documenti non corrisponde alla realtà.
  • News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
    Il giorno della (definitiva) Brexit e il Pil italiano dello scorso anno
    Dopo l’acquisizione di Tiffany, Bernard Arnault presenta martedì i conti del 2019 di Lvmh. Sabato a Torino Confindustria festeggia i 110 anni di vita con un convegno sulle “visione di modernità”.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Iva di Gruppo: la società controllante determina l’importo dell’acconto annuale
    Nell’ambito della procedura di liquidazione dell’IVA di gruppo, è la società controllante, in qualità di soggetto deputato al calcolo dell'acconto nella liquidazione Iva di gruppo, che deve determinare l'importo dell'acconto stesso, sulla base degli importi comunicati dalle singole società che partecipano alla procedura, dopo aver provveduto alla compensazione delle "risultanze a debito con quelle a credito" delle società partecipanti alla procedura di liquidazione IVA di gruppo. Lo ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 15 del 24 gennaio 2020.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Iper ammortamento: quando si procede al recupero dell’agevolazione
    Nell’ambito dell’iper ammortamento, la ratio del recupero dell'agevolazione, nell'ipotesi di violazione del vincolo di territorialità, è quella di ostacolare comportamenti volti alla fruizione in Italia di un'agevolazione fiscale, sotto forma di maggior ammortamento del bene, in assenza di contributo, da parte del bene stesso, al processo di trasformazione tecnologica e digitale dell'impresa ubicata in Italia. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 14 del 24 gennaio 2020 con cui ha chiarito quando si procede al recupero dell'agevolazione.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Fattura tax free e trasmissione dei corrispettivi giornalieri: la conservazione dei documenti
    In tema di fattura tax free, laddove il cedente dovesse anche memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all'Agenzia delle entrate il dato del corrispettivo giornaliero, ed emettere quindi il documento commerciale, in queste ipotesi, al fine di dare evidenza, in caso di controllo, che si tratta di una duplicazione della documentazione del medesimo corrispettivo, potrebbe essere utile conservare copia della fattura tax free, sulla quale annotare il riferimento del documento commerciale emesso per certificare la medesima cessione, nonché tenere memoria del citato documento in un apposito registro. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 13 del 2020.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Reverse charge e fornitore estero: l’applicazione del sistema dell’inversione contabile
    Il sistema dell'inversione contabile, reverse charge, è attuato attraverso due modalità alternative a seconda che il fornitore estero, sia un soggetto passivo IVA stabilito fuori dall'UE o nell'UE. Nel primo caso di fornitore extra-UE, il committente/cessionario italiano emette un'autofattura, mentre quando il fornitore è stabilito in altro Stato dell'UE, il committente/cessionario italiano adempie gli obblighi di fatturazione e di registrazione, integrando la fattura ricevuta con l'IVA "italiana". Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 11 del 24 gennaio 2020.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Servizi di cooperative sociali di tipo B: i termini per l’emissione della fattura elettronica
    In linea generale, la documentazione dell’operazione mediante fattura, se non è contestuale, può avvenire nei dodici giorni successivi indicando in fattura la data di effettuazione dell'operazione oppure, in caso di fattura riepilogativa differita, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione. Questa facoltà riguarda tutte le fatture, comprese quelle elettroniche veicolate tramite sistema di interscambio (SdI) per servizi resi da società cooperative sociali di tipo B. Lo h chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 12 del 2020.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Dal Bonus Renzi all’ulteriore detrazione: come si riduce il cuneo fiscale
    Il Decreto approvato dal Governo per la riduzione del cuneo fiscale introduce, in via sperimentale, che per le prestazioni rese dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2020, una ulteriore detrazione in favore dei percettori di redditi di lavoro dipendente. La misura riguarda i lavoratori dipendenti che percepiscono un reddito complessivo non superiore a 40.000 euro. La misura massima della detrazione è pari ad un massimo di 100 euro mensili per redditi lordi che non superano i 28.000 euro e decresce all’aumentare del reddito.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Riscatto di laurea agevolato senza limiti di età: regole, norme ed esempi
    Arriva l’approfondimento della Fondazione Studi Consulenti del lavoro in materia di riscatto agevolato degli anni di studio finalizzati al conseguimento della laurea. L’INPS aveva già fornito, con una apposita circolare, le relative istruzioni operative, a seguito delle modifiche introdotte dal decreto legge n. 4/2019. Nel documento di prassi, la Fondazione Studi riepiloga la normativa di riferimento, esaminando i singoli casi di convenienza ed elaborando un esempio di calcolo concreto per individuare le opportunità rappresentate dal riscatto agevolato.
Contatti