News Fisco e Finanza

Notizie Fiscali - Studio Venturin Camposampiero (PD)



In Evidenza

  • DAL COVID-19 al SUCCESSO. Come pianificare al meglio la “Ripartenza”
    Hai bisogno di quantificare con precisione la liquidità che sarà necessaria alla tua impresa per superare il periodo di calo o blocco di attività a cui sei andato incontro in questo periodo? La pianificazione finanziaria al tempo del coronavirus assume un RUOLO CENTRALE! Scopri assieme a noi quali sono le agevolazioni […]
  • CORSI DI FORMAZIONE in ambito: Fiscale, contabile e del lavoro
    Lo Studio Venturin di Camposampiero (PD), da sempre propositivo e attento alle esigenze dell’imprenditore e la sua azienda, ha deciso di proporre ai propri CLIENTI e NON, corsi formativi in materia: contabile, fiscale e del lavoro, in maniera continuativa e personalizzata. Si tratta di vere e proprie tavole rotonde, dove […]

Ultima Circolare

Le altre News

  • News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
    I vertici Ue e l’auto al test del mercato europeo
    Oggi l’Eurogruppo, domani l’Ecofin. Si apre con lo sguardo rivolto all’Europa la settimana che vedrà anche la pubblicazione del regolamento del Recovery fund. Sullo sfondo, i dati europei dell’auto e in Italia i conti di Poste.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Covid-19 e interventi di sostegno pubblico: quali effetti sul fabbisogno di liquidità delle imprese
    La nota tematica n. 5 del 2021 del Mef analizza gli effetti della crisi Covid-19 sul fabbisogno di liquidità delle imprese italiane, prima e dopo gli interventi di sostegno pubblico. Lo studio si concentra sulle imprese non finanziarie con fatturato fino a 50 milioni di euro e con un numero di dipendenti inferiore alle 250 unità. La principale conclusione dello studio è che le misure hanno contribuito a limitare il fabbisogno di liquidità delle imprese. In particolare, la moratoria sui debiti, i contributi a sostegno delle strutture di costo e i trasferimenti a fondo perduto sono stati strumenti particolarmente efficaci a sostegno delle imprese che effettivamente hanno registrato un deficit di liquidità.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Consultazione telematica delle planimetrie catastali: nuove modalità di accesso
    L’accesso al sistema telematico dell’Agenzia delle entrate per la consultazione delle planimetrie catastali è consentito ai soggetti abilitati alla presentazione telematica degli atti tecnici di aggiornamento del catasto edilizio urbano, ai notai, nonché ai segretari o delegati della pubblica amministrazione abilitati all’utilizzo delle procedure telematiche anche per altri atti o attività concernenti l’immobile, purché insiti nell’incarico conferito da parte di soggetto legittimato, e può essere esercitato anche per il tramite di propri collaboratori professionali a tal fine delegati e specificamente abilitati al servizio, secondo le modalità indicate nel sito internet dell’Agenzia. Lo ha stabilito l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 41910 del 2021.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Piano Transizione 4.0: l’analisi dei benefici con l’uso delle aliquote fiscali effettive forward-looking
    La nota tematica n. 4 del 9 febbraio 2021 del Mef propone una valutazione dei benefici delle agevolazioni fiscali contenute nel piano Transizione 4.0 volte a favorire gli investimenti delle imprese in beni strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica dei processi produttivi. Obiettivo della nota è valutare l’impatto di queste variazioni normative sul carico fiscale delle imprese attraverso l’utilizzo delle aliquote fiscali effettive forward-looking, indicatori che stimano gli effetti delle misure fiscali in un’ottica prospettica, tenendo conto degli elementi che contribuiscono alla definizione del costo effettivo dell’investimento.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Whistleblowing: l’analisi della disciplina da parte dei Commercialisti
    Gli aspetti della disciplina del whistleblowing che impattano sulle funzioni degli organi di controllo principalmente interessati, il responsabile per la prevenzione della corruzione e l’organismo di vigilanza, i cui ruoli in alcune circostanze tendono a sovrapporsi sono stati analizzati nel nuovo documento del CNDCEC e della FNC dal titolo La disciplina del whistleblowing: indicazioni e spunti operativi per i professionisti”. L’elaborato evidenzia come i commercialisti sono coinvolti altresì in qualità di consulenti di società ed enti del settore pubblico e privato nelle attività di adeguamento dei modelli di organizzazione, gestione e controllo di cui al D,Lgs. 231/2001.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Pompe funebri aziende private, sciolta la riserva sul rinnovo del CCNL
    Per i dipendenti da imprese esercenti attività di pompe e trasporti funebri, in data 10 febbraio 2021Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno sciolto la riserva sull'ipotesi di accordo 26 gennaio 2021 siglata con Feniof per il rinnovo del CCNL. Rideterminati i minimi tabellari. Di rilievo le novità in materia di malattia, infortunio sul lavoro, previdenza integrativa. L'accordo decorre dal 1° gennaio 2021 e scadrà il 31 dicembre 2024.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Federazioni e società sportive: adempimenti e versamenti INAIL prorogati al 31 maggio
    L’INAIL, con la circolare n. 7 del 2021, fornisce istruzioni operative per l’applicazione della sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei premi per l’assicurazione obbligatoria per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche. Nel documento di prassi sono indicati i termini e le modalità di ripresa degli adempimenti e dei versamenti, a partire dal 31 maggio 2021, anche a rate.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Sanzioni amministrative: per il contraddittorio si seguono le regole del tributo cui si riferiscono
    Anche in fase di applicazione delle sanzioni amministrative, è obbligatorio il contraddittorio con il contribuente, in ipotesi di contestazione sia separata dal tributo, sia contestuale. Nell’ipotesi di irrogazione contestuale all’atto impositivo, la garanzia può essere ricondotta alla normativa che regola l’accertamento del tributo, compresa quella in materia di ispezioni e verifiche nei locali, Pertanto, il mancato rispetto del termine dilatorio di 60 giorni dalla consegna del PVC, nonché l’emissione del provvedimento in violazione del diritto al contraddittorio endoprocedimentale, ne determina la nullità. A fornire questo interessante chiarimento è l’ordinanza n. 2243/2021 della Corte di Cassazione.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Esonero contributivo alternativo alla CIG: attenzione al divieto di licenziamento
    Le aziende che non chiedono la cassa integrazione ordinaria, l'assegno ordinario e la cassa integrazione in deroga con causale Covid-19 perdono il diritto all'esonero contributivo del decreto Ristori se non rispettano il divieto di licenziamento per tutto il periodo astrattamente previsto per la fruizione dell’esonero, ossia fino al 31 gennaio 2021. E' quanto ha chiarito l'INPS con la circolare n. 24 del 2021. I datori di lavoro che fruiscono dell'agevolazione non possono avvalersi inoltre, per il medesimo lavoratore, dell'incentivo strutturale all’occupazione giovanile.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Braccianti agricoli: entro il 25 febbraio domanda per il “trascinamento delle giornate”
    Con la circolare n. 25 del 2020, l’INPS specifica alcuni adempimenti necessari in via preliminare per la compilazione degli elenchi nominativi dei braccianti agricoli valevoli per l’anno 2020. Per i lavoratori interessati a fruire del beneficio del trascinamento delle giornate a seguito di calamità naturali, le aziende che li hanno impiegati nel 2020 devono trasmettere apposita domanda telematica entro il 25 febbraio 2021.
  • News Lavoro - Studio Venturin - Padova
    Pensioni: le scelte “difficili” del dopo Quota 100
    Le politiche di crescita economica possono produrre effetti benefici sul rapporto spese per pensioni/PIL. Proprio in quest’ottica, il nascente Governo dovrà decidere il futuro percorso per il nostro sistema Paese dal punto di vista previdenziale, sciogliendo inevitabilmente alcuni nodi da tempo in discussione, come, per esempio, la conferma o meno di “quota 100”. Scelte queste cruciali nella fase attuale, se si considerano le difficoltà del mercato del lavoro in vista del venir meno del blocco dei licenziamenti. Altrettanto importante, occorrerà operare un fine tuning complessivo del sistema pensionistico sia sotto il profilo della sostenibilità finanziaria che dell’adeguatezza delle prestazioni in considerazione degli effetti della crisi dovuta alla permanente pandemia.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    IRES dimezzata per le imprese che aprono nuove attività nelle ZES
    IRES ridotta del 50% a favore delle imprese che intraprendono una nuova iniziativa economica nelle ZES, le zone economiche speciali istituite ai sensi del D.L. n. 91/2017. In base alla legge di Bilancio 2021, la riduzione dell’aliquota IRES (dal 24 al 12%) si applica dal periodo d’imposta nel corso del quale è stata intrapresa la nuova attività e per i sei successivi. L'agevolazione è subordinata al rispetto di alcune condizioni, pena la decadenza dal beneficio: in particolare, le imprese beneficiarie devono mantenere la loro attività nella ZES per almeno 10 anni; per lo stesso periodo devono conservare i posti di lavoro creati nell'ambito dell'attività avviata nella zona. Inoltre, le imprese beneficiarie non devono essere in stato di liquidazione o scioglimento.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    e-commerce: controlli incrociati per combattere le frodi dell’IVA
    Nella maggior parte degli acquisti online transfrontalieri effettuati dai consumatori UE, i pagamenti sono eseguiti tramite prestatori di servizi di pagamento che sono in possesso di informazioni specifiche sul beneficiario del pagamento, la data, l’importo e lo Stato membro di origine dello stesso. Tali dati sono messi a disposizione degli Stati membri, che devono conservarli nei sistemi elettronici nazionali e trasmetterli al sistema elettronico centrale (CESOP). L’obiettivo finale è effettuare controlli incrociati tra le informazioni sui pagamenti e le informazioni sull’IVA e individuare eventuali frodi. Le informazioni potranno essere usate per accertare, oltre all’IVA, anche altri contributi, dazi e imposte, ma non potranno essere usate per fini diversi (ad esempio, quelli commerciali).
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Covid-19 e criminalità finanziaria: nei crediti d’imposta valorizzare l’intervento dei professionisti
    Nell’ambito dell’emergenza Covid 19, con riguardo ai crediti di imposta riconosciuti sulla base delle misure temporanee introdotte dalla legislazione emergenziale, è importante tenere conto delle indicazioni della UIF e valorizzare l’intervento dei professionisti cui compete il rilascio di visti di conformità e asseverazioni, allo scopo di intercettare eventuali sospetti di comportamenti funzionali alla creazione artificiosa dei medesimi crediti. Lo ha reso noto la stessa UIF mediante una comunicazione dell’11 febbraio 2021 con cui ha fornito chiarimenti sulla prevenzione di fenomeni di criminalità finanziaria connessi con l’emergenza da Covid-19.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Aperture partite Iva in diminuzione del 6% nel quarto trimestre del 2020
    In diminuzione del 6% circa le nuove partite IVA nel quarto trimestre del 2020, rispetto allo scorso anno. Lo ha evidenziato il Mef con la pubblicazione dei dati da parte dell’Osservatorio sulle Partite IVA. Il 44,8% delle nuove aperture è localizzato al Nord, il 21% al Centro e quasi il 33,4 al Sud e Isole. Rispetto al 2019 si evidenziano flessioni in quasi tutti i territori: le principali sono avvenute in Puglia (-21,2%) e Marche (-18,8%), mentre in netta controtendenza appare il Veneto (+26,5%); in lievissimo aumento anche la Sicilia (+0,2%).
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Contributo a fondo perduto Decreto Ristori: è cumulabile con contributo Decreto Rilancio
    In tema di contributo a fondo perduto Covid 19, è possibile beneficiare del contributo di cui all’articolo 1, del Decreto Ristori pur avendo già beneficiato di quello previsto dall'articolo 27 del DL 17 marzo 2020, n. 18. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 104 dell’11 febbraio 2021 con cui ha specificato che il contributo a fondo perduto di cui all'articolo 1 del decreto Ristori rappresenti un ulteriore beneficio di natura monetaria previsto dal legislatore in conseguenza del perdurare della situazione di difficoltà in favore dei soggetti maggiormente colpiti dall'emergenza da COVID-19, spettante al ricorrere dei nuovi requisiti previsti.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Aperture partite Iva in diminuzione del 14% nel 2020
    In diminuzione del 14% circa le nuove partite IVA nel 2020, rispetto allo scorso anno. Lo ha evidenziato il Mef con la pubblicazione dei dati da parte dell’Osservatorio sulle Partite IVA. Nel periodo gennaio-dicembre 2020 risultano 320.435 chiusure, rispetto alle 427.623 riscontrate nel corso del 2019. Il dato del 2020, contrariamente all’atteso incremento delle chiusure per effetto della crisi economica generata dalla situazione sanitaria, mostra invece il 25% di chiusure in meno rispetto al 2019. Questi dati sulle chiusure vanno comunque interpretati con cautela.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Bonus affitti anche per attività di commercio al dettaglio con ricavi superiori a 5milioni di euro
    Con riferimento al bonus affitti, le imprese esercenti attività di commercio al dettaglio, con ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro nel periodo d'imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto Rilancio beneficiano dell'agevolazione nella misura del 20% dell'importo mensile del canone relativo ai mesi di marzo, aprile, maggio e giugno del 2020, versato nel periodo d'imposta 2020 per la locazione dei locali in cui vengono svolte in via esclusiva attività di commercio al dettaglio. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 102 dell’11 febbraio 2021. La società non potrà usufruire del credito d'imposta con riferimento ai canoni versati per la locazione e la subconcessione degli immobili in cui sono svolte esclusivamente attività diverse da quelle di commercio al dettaglio.
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Cessione di azienda: l’eventuale plusvalenza concorre alla formazione del reddito imponibile
    Con riferimento alla cessione di una azienda, ai fini delle imposte dirette per la società cedente l'eventuale plusvalenza realizzata concorre alla formazione del reddito imponibile ai sensi dell'articolo 86, comma 2, del TUIR. Tale plusvalenza può beneficiare della rateizzazione, nel caso in cui il ramo d'azienda sia stato posseduto per un periodo non inferiore a tre anni. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 101 dell’11 febbraio 2021, con cui ha specificato che la qualificazione dell'operazione come cessione di azienda o di beni implica la valutazione della sussistenza degli elementi essenziali (organizzazione, unità funzionale, destinazione all'esercizio dell'impresa).
  • News Fisco - Studio Venturin Padova
    Conversione in crediti di imposta delle DTA anche per ente commerciale
    Con riferimento alla conversione in “crediti di imposta” delle “DTA, tra i soggetti passivi IRES destinatari dell'agevolazione rientrano anche enti pubblici e privati diversi dalle società, nonché i trust, residenti nel territorio dello Stato, che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 96 dell’11 febbraio 2021, con cui ha specificato che rientrano nel relativo ambito soggettivo di applicazione, per motivi di ordine logico e sistematico, anche tutti quei soggetti equiparati, ai fini fiscali, alle società di capitali.
Contatti