Marchi di certificazione: in GU la nuova disciplina

News Fisco - Studio Venturin Padova
Litisconsorzio: quando non scatta la violazione per i ricorsi da società e soci
8 Marzo 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Invalidità e altre prestazioni civili: chiarimenti su difesa in giudizio e pagamenti
8 Marzo 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che, in attuazione della direttiva UE, modifica il regolamento sul marchio comunitario. In particolare il decreto disciplina il Marchio di certificazione che può essere richiesto dalle persone fisiche o giuridiche, tra cui istituzioni, autorità ed organismi accreditati in materia di certificazione, al fine di garantire l'origine, la natura o la qualità di determinati prodotti o servizi a condizione che non svolgano un'attività che comporta la fornitura di prodotti o servizi del tipo certificato. Il decreto entra il vigore il 23 marzo 2019 e prevede una fase transitoria in cui i titolari di marchi collettivi nazionali registrati ai sensi della normativa previgente possono formulare domanda, all'Ufficio italiano brevetti e marchi, per la conversione del segno in marchio collettivo o in marchio di certificazione, ai sensi della nuova disciplina entro un anno dalla data di entrata in vigore del decreto stesso.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti