Liti pendenti e soccombenza ripartita: come si definisce in via agevolata la controversia

News Fisco - Studio Venturin Padova
Definizione agevolata controversie tributarie: non ammissibile per restituzione tributi
31 Maggio 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
L’intelligenza artificiale secondo Amazon. Ue e Italia, sale la tensione
1 Giugno 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

In caso di soccombenza ripartita tra il contribuente e l'Agenzia delle entrate, l'importo del tributo al netto degli interessi e delle eventuali sanzioni è dovuto per intero relativamente alla parte di atto confermata dalla pronuncia giurisdizionale e in misura ridotta, per la parte di atto annullata. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 175 del 2019, con cui ha specificato come non risulta applicabile il 5 per cento sulla parte del valore della lite per la quale l’Agenzia delle entrate è risultata soccombente, posto che tale percentuale è prevista nel solo caso in cui l’Agenzia delle entrate sia rimasta integralmente soccombente in tutti i precedenti gradi di giudizio.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti