Licenziamento per inidoneità del lavoratore: quali obblighi per le aziende?

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Smartworking: dai Consulenti del lavoro i dati prima e dopo il lockdown
10 Luglio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Decreto Rilancio: nuove regole e “a breve respiro” per lo smart working
13 Luglio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Anche il licenziamento per inidoneità sopravvenuta rientra nei casi di licenziamento per giustificato motivo oggettivo sospesi fino al prossimo 17 agosto. A chiarirlo è l’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la nota n. 298/2020. Una volta scaduto il periodo di sospensione, il datore di lavoro sarà tenuto comunque, prima di poter licenziare per inidoneità sopravvenuta il lavoratore, ad osservare l’obbligo di “accomodamento ragionevole” dei luoghi di lavoro. L’azienda deve, infatti, cercare di ricollocare il lavoratore attraverso un adeguamento dell’organizzazione aziendale anche con revisioni di turni e modifiche orarie. Quando si è esonerati dall’obbligo?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti