Licenziamento. Che cosa resta del Jobs Act?

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Assegno straordinario Fondo di solidarietà: invio massivo istanze per via telematica
6 Marzo 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
L’emergenza coronavirus e le decisioni della Bce
9 Marzo 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Nel dibattito pubblico torna periodicamente a farsi sentire la proposta di cancellare il “Jobs Act”. Se però la stragrande parte dei decreti attuativi (otto) adottati nel corso del 2015 non risulta, al momento, in discussione, si può provare a ragionare sullo stato attuale della tormentata disciplina dei licenziamenti. E qui alla domanda “che cosa resta oggi del Jobs Act?” si può rispondere: una disciplina ormai quasi priva di connessione con la logica originaria, salvo che per la conferma della nuova (ma tutt’altro che incontrastata) prevalenza di un regime basato sulla monetizzazione della perdita del posto di lavoro. Ma residua un’incertezza su almeno due punti, che occorrerebbe affrontare se si puntasse davvero a riordinare il sistema attorno ad un unico regime sanzionatorio.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti