Licenziamenti collettivi: possibili anche in una sola unità produttiva

News Fisco - Studio Venturin Padova
Estratti di conto corrente bancario: l’imposta di bollo in misura fissa
19 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Lavoro autonomo in crisi ai tempi del Covid: focus dei Consulenti del lavoro
20 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

La platea dei lavoratori destinatari del provvedimento di messa in mobilità o di licenziamento collettivo per riduzione o trasformazione del lavoro può essere limitata agli addetti di una sola unità aziendale ovvero a un solo settore/reparto. Ciò può avvenire esclusivamente se l’operazione è giustificata da oggettive esigenze tecnico-produttive dell’impresa esplicitate chiaramente nella comunicazione prevista dalla legge n. 223/1991. In tale missiva, il datore di lavoro deve, altresì, indicare specificamente gli elementi di comparazione con le altre sedi produttive. Lo evidenzia la Corte di cassazione che ha ribadito al riguardo un principio ormai consolidato.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti