Lavoratori in quarantena Covid19: i nuovi codici per i flussi Uniemens

News Fisco - Studio Venturin Padova
Patent box e istanza di ruling: l’utilizzo del credito emergente dalla dichiarazione integrativa
23 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Elezioni Commercialisti: il verbale di ammissione delle liste è accessibile nella sua integrità
23 Ottobre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

L’INPS, con il messaggio n. 3871 del 23 ottobre 2020, fornisce le istruzioni operative riguardanti la compilazione delle denunce contributive Uniemens per il conguaglio delle somme anticipate dai datori di lavoro ai lavoratori aventi diritto alla tutela previdenziale della malattia, in attuazione della legge 24 aprile 2020, n. 27. Ai fini del riconoscimento della tutela c.d. quarantena, il lavoratore deve produrre il certificato di malattia attestante il periodo di quarantena nel quale il medico curante dovrà indicare gli estremi del provvedimento emesso dall’operatore di sanità pubblica. I datori di lavoro potranno conguagliare gli importi anticipati a titolo di ‘quarantena’, nella misura massima dell’importo equivalente a quello dell’indennità di malattia o di degenza ospedaliera.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti