Lavoratori in Paesi extra UE: come effettuare la valutazione dei rischi

News Fisco - Studio Venturin Padova
Spesometro: recepite le novità della manovra di fine anno con qualche sorpresa
20 Gennaio 2018
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Nella settimana del Forum di Davos, le decisioni sui tassi in Giappone ed Eurozona
22 Gennaio 2018
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il lavoratore italiano che presta, alle dipendenze di un’impresa nazionale, la sua attività lavorativa in un Paese extra UE ha diritto ad adeguate tutele anche in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. L’obbligazione di sicurezza che il datore di lavoro è chiamato ad assolvere, infatti, non è limitata né "temperata" dal fatto che la prestazione lavorativa si svolga fuori dal territorio italiano. E maggiore attenzione va riservata ai lavoratori impiegati in Paesi extra UE con legislazioni inadeguate sotto il profilo prevenzionistico o situazioni di pericolo. Come deve essere condotta la valutazione dei rischi in rapporto al "rischio paese"?

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti