Lavoratori impatriati: per i contro-esodati benefici fiscali fruibili per tutto il 2020

News Fisco - Studio Venturin Padova
I condomìni e la gestione delle utenze telematiche per la trasmissione delle dichiarazioni
28 Febbraio 2020
Scadenzario Lavoro
02 Marzo 2020: Libro unico del lavoro: stampa e consegna
1 Marzo 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Il dipendente contro-esodato rientrato in Italia entro il 31 dicembre 2015 e che ha esercitato l'opzione per il regime fiscale agevolato degli impatriati può continuare a fruire dei benefici fino al periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2020. Il sostituto d'imposta è tenuto a operare le ritenute d'acconto ai fini dell'IRPEF sul 50 per cento del reddito di lavoro dipendente prodotto nel territorio italiano. E’ quanto ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate con l’interpello n. 26 del 2020. Il quadro normativo resta, però, complesso per la sovrapposizione di diversi regimi agevolativi. Una complicazione per il sostituto d’imposta.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti