Lavoratori dipendenti non residenti: per le imposte è importante dove si svolge la prestazione lavorativa

News Fisco - Studio Venturin Padova
Opzione per consolidato fiscale: anche con la presentazione di una dichiarazione tardiva
13 Dicembre 2019
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
NASpI anticipata e DIS-COLL: vietata la sovrapposizione
13 Dicembre 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova

In tema di reddito di lavoro dipendente prodotto in Italia da soggetto non residente, uno Stato ha la potestà impositiva, oltreché sui redditi di lavoro dipendente ovunque prodotti dal soggetto residente, anche sui redditi di lavoro dipendente prodotti da un soggetto non residente sempreché, però, la prestazione lavorativa sia svolta nel suo territorio. Lo ha ricordato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 521 del 13 dicembre 2019, con cui ha specificato che per i lavoratori dipendenti non residenti, il criterio di collegamento ai fini dell'attrazione dei redditi di lavoro dipendente nella potestà impositiva di uno Stato è costituito dal luogo in cui è svolta la prestazione lavorativa.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti