La segnalazione antiriciclaggio non esclude la comunicazione DAC 6

News Fisco - Studio Venturin Padova
Oli lubrificanti, cambia la tracciabilità
4 Febbraio 2021
News Fisco - Studio Venturin Padova
Riforma IRPEF, Corte dei Conti: il prelievo Irpef è concentrato su poche categorie di reddito
5 Febbraio 2021
News Fisco - Studio Venturin Padova

I punti di contatto tra la normativa DAC 6 e quella antiriciclaggio (coincidenza dei soggetti obbligati, elementi di somiglianza tra la comunicazione dei meccanismi transfrontalieri e la segnalazione di operazione sospetta ai fini antiriciclaggio) non bastano ad esimere l’intermediario dal rispettare allo stesso modo entrambe le normative, al fine di evitare di incorrere nelle relative sanzioni. I presupposti informativi sono differenti, destinati ad autorità diverse (Agenzia delle Entrate per la DAC 6, UIF per le SOS antiriciclaggio) e richiedono adempimenti distinti: l'intermediario è esonerato dall'obbligo di comunicazione DAC 6 solo se prova di aver già comunicato le stesse informazioni in un altro Stato membro, a prescindere dalle azioni di collaborazione attiva nel settore antiriciclaggio.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti