La ricapitalizzazione delle PMI porta crediti d’imposta per i soci e per la società

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
CIGS: la presentazione tardiva della domanda determina lo slittamento della decorrenza
15 Maggio 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Coronavirus: dal 18 maggio riapertura di tutte le attività economiche
18 Maggio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Per i conferimenti in denaro effettuati entro il 31 dicembre 2020 per l’aumento del capitale sociale di una o più società, i soci beneficeranno di un credito d’imposta pari al 20% delle somme conferite; l’investimento massimo del conferimento su cui calcolare il bonus non può eccedere 2.000.000 euro, a condizione che non siano distribuite riserve prima del 1° gennaio 2024 (in caso contrario i soci dovranno restituire il beneficio). Lo prevede il decreto Rilancio tra le misure di rafforzamento patrimoniale delle PMI. Alle società ricapitalizzate sarà, invece, riconosciuto un credito d’imposta pari al 50% delle perdite eccedenti il 10% del patrimonio netto, fino alla concorrenza del 30% dell’aumento di capitale effettuato entro il 31 dicembre 2020, e, comunque, nei limiti di 800.000 euro.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti