La donazione ai figli con contestuale rivendita a terzi non basta per provare l’intento elusivo

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Reddito di cittadinanza: importo decurtato per mancata fruizione
1 Luglio 2020
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Concordato preventivo: si al soddisfacimento parziale dei crediti privilegiati
1 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 10561/2020 ha affermato che la contestualità della donazione da genitore a figli rispetto alla immediata successiva rivendita a terzi dei medesimi beni, non costituisce elemento idoneo ad escludere la reale ed effettiva attribuzione a titolo gratuito dei beni, ed a ipotizzare un’operazione elusivo, mirata ad eliminare l’imposta sulla plusvalenza.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti