Jobs Act e lavoro stabile: con le tutele crescenti non aumentano i licenziamenti

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Tridico, INPS: il reddito di cittadinanza non crea lavoro
14 Gennaio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Su salario minimo la parola ad aziende e parti sociali
14 Gennaio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

Le tutele crescenti non hanno reso più agevole il licenziamento dei lavoratori dipendenti. È quanto emerge dallo studio “I contratti a tempo indeterminato prima e dopo il Jobs act”, elaborato dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro utilizzando i microdati CICO (Campione Integrato Comunicazioni Obbligatorie). Anzi, il contratto a tutele crescenti pare sopravvivere di più rispetto a quello tradizionale. La maggior parte dei licenziamenti è comminata per motivi economici, mentre il licenziamento disciplinare continua a interessare una quota marginale di neoassunti con le tutele crescenti.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti