Iva: equivalenti i rapporti tra la società consortile e le consorziate appaltatrici

News Fisco - Studio Venturin Padova
Anche split payment e reverse charge rientrano nella soglia del 10 per cento
22 Settembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Riforma delle pensioni: flessibilità in uscita al centro del confronto Governo e sindacati
23 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Nell’applicazione dell’Iva su operazioni effettuate tra la società consortile e le consorziate appaltatrici vige il principio di equivalenza dei rapporti giuridici. Esso impone, laddove non sia stata dimostrata l’effettiva operatività od il riscontro di un’attività svolta dalla società consortile differente dalle attività esecutive dell’appalto l’applicazione della medesima aliquota Iva. La ragione, chiarisce la Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 19786 depositata il 22 settembre 2020, deve essere rinvenuta nella natura della società consortile, ossia un mero organismo di servizio neutrale nei confronti delle consorziate appaltatrici.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti