Iva al 10 per cento per la cessione di preparazioni alimentari non nominate

News Fisco - Studio Venturin Padova
Installazione di “camere bianche”: la territorialità IVA dipende dal luogo in cui è situato l’immobile
10 Dicembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Imposta di bollo sulle e-fatture: cosa succede in caso di omesso, insufficiente o ritardato pagamento
10 Dicembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Si applica l’iva al 10 per cento per la cessione di preparazioni alimentari non nominate. In questa categoria sono ricompresi i miscugli di piante o parti di piante, semi o frutta di diverse specie o di piante o parti di piante, semi o frutta di una o più specie mescolati con altre sostanze, che non siano destinati al consumo immediato ma costituiscono prodotti utilizzati per la preparazione di infusi o di tisane in particolare quelle aventi delle proprietà lassative, purgative, diuretiche, carminative, così come i prodotti che dovrebbero alleviare certi disturbi o contribuire al buono stato di salute. Lo ha evidenziato l’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 579 del 10 dicembre 2020.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti