IVA agevolata solo per cessioni di beni anti-Covid con finalità sanitarie

News Fisco - Studio Venturin Padova
Rettifica IVA: nota di variazione in diminuzione anche se il cliente ha cessato l’attività
16 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Accertamenti bancari: l’assoluzione in sede penale non basta
16 Ottobre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Il decreto Rilancio ha introdotto una specifica disciplina IVA agevolata per l’acquisto dei beni considerati necessari per contenere e gestire l’emergenza sanitaria da Covid-19. Con la circolare n. 26/E del 2020, l’Agenzia delle Entrate ha fornito utili chiarimenti al fine di dissipare i dubbi interpretativi riscontrati dagli operatori. In particolare, ribadisce l’Agenzia, Il regime di maggior favore spetta a condizione che le operazioni relative a tali beni siano preordinate alla tutela della salute. Non può, infatti, escludersi che gli stessi beni si prestino a impieghi diversi da quello sanitario, da valutare in linea generale avendo riguardo alla posizione dell’acquirente: nel caso, per esempio, delle soluzioni idroalcoliche, la cessione per finalità cosmetiche o alimentari non beneficia, pertanto, del regime agevolativo.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti