Invito al contraddittorio: quando si realizza la notifica

News Fisco - Studio Venturin Padova
Detrazioni per carichi di famiglia: quando può fruirne un soggetto non residente
9 Luglio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
CCNL vetro, lampade e display aziende industriali: tabelle retributive per tutti i livelli
10 Luglio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Dalla notifica (o meno) dell’invito al contraddittorio discende sia la possibile invalidità dell’avviso di accertamento sia la preclusione, per il contribuente, della possibilità di presentare istanza di accertamento con adesione. Tenuto conto di tali conseguenze, per gli uffici fiscali e per i contribuenti, è opportuno chiarire quando si realizza la “notifica” dell’invito del contraddittorio, spedita per posta. Se si considera l’invito al contraddittorio quale atto sostanziale unilaterale, trova applicazione la previsione per cui “gli atti unilaterali producono effetto dal momento in cui pervengono a conoscenza della persona alla quale sono destinati”. Pertanto, se la notifica per posta non giunge a conoscenza (effettiva o legale) del contribuente, l’avviso di accertamento è invalido e si può eccepire in sede contenziosa.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti