Insinuazione del credito: è valida la prova documentale

News Lavoro - Studio Venturin - Padova
CIGS per riorganizzazione e solidarietà: come chiedere la proroga fino al 2020
4 Aprile 2019
News Fisco - Studio Venturin Padova
Reddito agrario: aggiornato l’elenco dell’allevamento degli animali
4 Aprile 2019
News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova

In materia di procedure di insolvenza, la normativa UE stabilisce i requisiti massimi che possono essere imposti da una normativa nazionale per quanto riguarda il contenuto dell’insinuazione di un credito. L’avvocato della Corte UE ritiene che l’obbligo di comunicare la data di insorgenza del credito è soddisfatto qualora quest’ultima sia desumibile dai documenti prodotti in allegato all’insinuazione di credito, con susseguente verifica della validità dell’insinuazione secondo la legge dello Stato membro nel cui territorio è aperta la procedura principale.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti