Infortunio da contagio Covid-19: nessuna presunzione di responsabilità penale su datore

Circolare CP 10 del 19 maggio 2020 – LAVORI USURANTI: COMUNICAZIONE ENTRO IL 30 MAGGIO 2020
20 Maggio 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova
Sono lavoratori marittimi italiani anche i soggetti fiscalmente residenti in Italia
20 Maggio 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova

L’INAIL, con la circolare n. 22 del 20 maggio 2020 chiarisce i termini della tutela infortunistica da Covid-19 in occasione di lavoro, secondo il consolidato principio giuridico che equipara la causa virulenta alla causa violenta propria dell’infortunio. L’indennità per inabilità temporanea assoluta copre anche il periodo di quarantena o di permanenza domiciliare fiduciaria, sempre che il contagio sia riconducibile all’attività lavorativa, con la conseguente astensione dal lavoro. Nella circolare, inoltre, viene chiarito che il riconoscimento dell’origine professionale del contagio non ha alcuna correlazione con i profili di responsabilità civile e penale del datore di lavoro, che è ipotizzabile solo in caso di violazione della legge o di obblighi derivanti dalle conoscenze sperimentali o tecniche.

Fonte: IPSOA – Informazione quotidiana su fisco, lavoro e pensioni, bilancio, gestione d’impresa e finanziamenti.

Comments are closed.

Contatti