Infedele e omessa dichiarazione: modello Redditi 2020 al test dei nuovi reati tributari

News Fisco - Studio Venturin Padova
Il condomino può scegliere se fruire del bonus facciate o dell’ecobonus
2 Settembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Intersettoriale Cifa Commercio, Terziario, Servizi, Turismo e Pubblici Esercizi: rinnovato il CCNL
2 Settembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

Quando, con il decreto fiscale 2020, è stata affrontata la riforma dei reati tributari, la scelta del legislatore è stata quella di riservare agli illeciti che si “limitano” all’inadempimento dell’obbligazione tributaria – e, in particolare, ai delitti di infedele e di omessa dichiarazione – delle modifiche meno severe rispetto a quelle previste per i comportamenti fraudolenti e ingannatori. Gli interventi, pur contenuti, restano comunque meritevoli di segnalazione per gli effetti pratici che ne derivano. Soprattutto in vista della stagione dei dichiarativi, con la presentazione dei modelli Redditi in scadenza entro il prossimo 30 novembre. Inoltre, a inasprire ulteriormente il trattamento dei delitti dichiarativi, si è aggiunto anche il D.Lgs. n. 75/2020, che ha recepito la direttiva PIF.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti