IMU 2020: le rate cancellate non cambiano il rapporto con l’IRPEF

News Impresa - Studio Venturin Commercialisti Padova
Europa, arriva il regolamento per i colossi tech
11 Dicembre 2020
News Lavoro - Studio Venturin - Padova
Casse di previdenza e fondi pensione: spinta agli investimenti nelle PMI
14 Dicembre 2020
News Fisco - Studio Venturin Padova

L’eliminazione del versamento dell’IMU, generata dalla cancellazione di entrambe le rate 2020 ad opera dei provvedimenti emanati per l’emergenza Covid, non interferisce con i principi che regolano il rapporto tra l’imposta municipale e le imposte dirette. Con riguardo, ad esempio, ad un immobile strumentale di uno stabilimento termale di proprietà di un imprenditore, nel rapporto IMU-IRPEF nulla cambia, nonostante l’IMU 2020 non debba essere versata per effetto della cancellazione di entrambe le rate. E nulla cambia nemmeno in relazione ad immobili non esclusivamente strumentali e, semmai, produttivi di reddito fondiario: non rientrano in campo IRPEF, poiché la legislazione emergenziale non ha introdotto esenzioni dall’IMU per specifici cespiti immobiliari, ma ne ha solo cancellato il versamento per il 2020.Leggi tutto

Comments are closed.

Contatti